Get a site

chiamata alle arti

DI Emily Rampoldi

Quasi amici è uno dei miei film preferiti in assoluto. C’è una scena bellissima verso la metà, dove Driss (Omar Sy) e Philippe (François Cluzet) si recano in una galleria d’arte per acquistare delle opere. 

  • Driss, mi dica, secondo lei perché la gente si interessa all’arte?
  • Non lo so, è un business!
  • Perché è la sola traccia del nostro passaggio sulla Terra.

La sola traccia del nostro passaggio sulla Terra.

Lo trovo molto vero.

In un mondo relativo, in cui la fisica dei quanti ci insegna essere l’osservatore il vero creatore della realtà, quale miglior sinonimo di “Umanità” è “Arte”? Fare Arte è esercitare la nostra più eccezionale qualità, irripetibile, irriproducibile: l’Errore. Sbagliare, creare disarmonia significativa, questo è l’Arte: essere autenticamente umani.

Ho frequentato il Liceo Classico e mi sono diplomata nel 2011. La mia materia preferita era storia dell’arte. Ho sempre apprezzato il potere descrittivo dell’Arte, la possibilità che essa offre di superare il pensiero razionale e la parola per veicolare un’idea: credo sia un ottimo modo di decriptare l’anima. 

Personalmente, non mi sono subito cimentata col colore e la pittura. Ho sempre disegnato e scarabocchiato come tanti, ma scrivere é stato il primo modo con cui mi sono davvero espressa creativamente. L’acrilico é venuto poco dopo, probabilmente per la necessitá di sfogare qualcosa, sentimenti incastrati nell’inconscio, un bisogno di movimento e concretezza che la scrittura non sapeva soddisfare. Mi piacciono le tinte elementari, i colori solidi e il disegno semplice, simbolico, grezzo, in due dimensioni anche se ultimamente sto sperimentando un diverso uso del colore, più astratto, più decorativo, che mi diverte molto e allenta il cappio dell’ansia sulla gola.

Ruggente

Ecco salir la rabbia nel colore

Secca e svelta

Rossa e verde

Acerbi e materici colpi costringono il sentimento alla forma rigida

Proprio quel che ci voleva

Fugace sollievo.

Mi piacerebbe raccogliere le vostre opinioni sul tema, utilizzare il nostro spazio virtuale sui social per esporre qualche vostro soggettivissimo errore. Cos’è per voi l’Arte? Come vi tormenta? Come vi benedice? Mi piacerebbe anche intervistare qualcuno che fa dell’arte la sua vita per la rubrica “Cool-tura” di themm.it, quindi, questo articolo è una open-call a voi umani che siete più umani della maggioranza. Se ne avete voglia, io sono qui, curiosa di raccogliere le vostre opinioni. 

CONDIVIDICI SU