Get a site

“Abbiamo pensato tutti le stesse cose. Chi prima, chi dopo, abbiamo provato gli stessi timori e le stesse speranze, esposto gli stessi dubbi e formulato le stesse ipotesi. Io le ho messe per iscritto, perché volevo evitare di dimenticarmene, volevo evitare di rielaborare a posteriori il ricordo della quarantena della primavera 2020.” – Emily Rampoldi

 Per inaugurare la nuova sezione di themm.it, Cool-tura, vi presento oggi una nuova uscita.

57 Giorni, il diario illustrato del confinamento obbligatorio è un libro nato nei mesi della quarantena che mette nero su bianco l’esperienza che ci ha ricordato più di tutte che siamo in fondo tutti uguali. Ci ha spaventati, ci ha fatto riflettere, ci ha dato tempo ed è diventata il nuovo spartiacque della nostra memoria.

Lo stile fresco e scorrevole, ma non leggero, della lettura è intervallato dalle illustrazioni disegnate a mano dalla stessa autrice e dalle sue fotografie scattate dentro il palazzo, dentro casa, dal tetto, alla scrivania e che fanno riconsiderare parole come confine e libertà.

La prefazione, a cura della Dott Ssa Giorgia Mauri, aiuta a contestualizzare. L’autrice infatti fa parte di quell’ampia categoria di italiani che risiedono lontano dalla madrepatria, a 4000 km di distanza per essere precisi, nell’arcipelago delle Isole Canarie, e che hanno vissuto un confinamento più breve, di 57 giorni appunto.

Originariamente, 57 Giorni è stato pubblicato su themm.it come “diario della quarantena” sottoforma di brevi post, incompleti, in modo non continuativo e sperimentale, ma come dichiara Emily Rampoldi: “I miei collaboratori ed io ritenemmo il materiale piuttosto valido e siccome avevo scritto a mano un vero e proprio diario da cui ricavavo i post, decidemmo che avrebbe avuto senso trasformare questo mio passatempo in un libro vero e proprio, date anche le mie precedenti esperienze nel settore letterario.”

Lo trovate da oggi su Amazon in formato digitale e cartaceo.

Con l’augurio che vi piaccia, ecco il link dove potete acquistarlo:


Amazon